Gargano

Il Luogo Ideale Per Una Vacanza All’insegna Del Relax E Del Benessere

Hotel sul mare per vacanze nel Gargano

Il Gargano, detto lo “Sperone d'Italia”, è composto quasi interamente da rocce carsiche. Lungo il litorale, incantevoli paesaggi e numerose spiagge. La graziosa Baia delle Zagare, a 44 km da Peschici, è uno degli arenili più conosciuti e frequentati. Notevoli i trabucchi, antiche strutture per la pesca, dotate di lunghe braccia di legno. Tutto il promontorio è ricco di affascinanti e bellissime grotte. Ricordiamo soprattutto: la Grotta dei Contrabbandieri, la Grotta Campana Piccola, la Grotta Calda, la Grotta Sfondata e la Grotta dei Due Occhi. Proseguendo, s’incontrano: la Grotta dei Colombi, la Grotta dei Marmi, la Grotta delle Sirene, la Grotta Due Stanze, con due atri quasi paralleli, comunicanti tra loro tramite fori sulle pareti. Inoltre: la Grotta dei Sogni, la Grotta Tavolozza, la Grotta Campana Grande, la Grotta del Serpente. Nei pressi di Mattinata: la Grotta dell'Arco Maggiore, la Grotta delle Due Finestre, la Grotta Girotondo, dalla caratteristica forma di chiocciola, e la Grotta Occhio Magico. Il Gargano, con i suoi 140 km di costa, è destinazione ideale per chi cerca relax e svago, ma anche per sportivi. La Baia di Mattinatella, a 49 km da Peschici, è ancora immacolata ed adatta alle escursioni subacquee. A San Giovanni Rotondo si può visitare la Chiesa Antica di S. Maria delle Grazie (1540-1676), dedicata alla patrona del paese. Nella lunetta sopra l'ingresso, “Madonna con il Bambino ed i SS. Francesco d’Assisi e Michele Arcangelo”. All’interno: l'altare di S. Francesco, il confessionale di P. Pio, l’icona della Vergine e, nel coretto, il Crocifisso davanti al quale il Santo ricevette le stimmate. Il grande Santuario di Santa Maria delle Grazie (1956-1959), eretto per volontà di S. Pio, mostra tre navate decorate da mosaici. Nell’abside, la “Madonna delle Grazie e S. Pio”. Tra il 1994 ed il 2004 è stato costruito il Santuario di Padre Pio, progettato da Renzo Piano. Meritano una visita anche: la Via Crucis monumentale, la celletta di Padre Pio, la Casa Sollievo della Sofferenza, il Monumento a San Pio (1987), di Pericle Fazzini e, in Palazzo Morcaldi, il Museo delle Cere di Padre Pio. S. Pio viene commemorato il 23 settembre. La Madonna delle Grazie viene festeggiata dall’8 al 10 settembre. Monte Sant'Angelo è meta da 16 secoli di pellegrini da tutto il mondo. Si accede al Santuario Basilica di S. Michele Arcangelo (“Celeste Basilica”, cosiddetta perché non consacrata da mano umana) attraverso una scalinata di 86 gradini. L’ingresso alla Sacra Grotta è chiuso da un imponente portone bronzeo (1076) proveniente da Costantinopoli. Nella spelonca apparve tre volte (490-493) l'Arcangelo al vescovo di Siponto (Manfredonia), S. Lorenzo Maiorano. Nel 1656, una quarta apparizione al vescovo Alfonso Puccinelli. La venerata statua del XVI secolo, attribuita ad Andrea Sansovino, raffigura S. Michele nelle sembianze del Principe angelico, nell'atto di calpestare Satana. Sotto il simulacro, l’altare originale in pietra, dove è impressa l’impronta di un piede, attribuita all'Arcangelo. Meritano inoltre una visita: le Cripte, il Museo Lapideo ed il Museo devozionale, con interessanti testimonianze storiche ed artistiche del culto micaelico. S. Michele viene festeggiato l'8 maggio (anniversario della prima apparizione) e il 29 settembre (data di consacrazione della basilica). A 11 km della cittadina, l’antico cenobio benedettino di S. Maria di Pulsano. Presso San Marco in Lamis, il Santuario di S. Matteo Apostolo, meta di numerosi pellegrinaggi. Fondato forse dai Longobardi, nel 1568 passò ai Frati Minori Osservanti. Nella nicchia dell’altare maggiore, il venerato simulacro ligneo dell’Apostolo. E’ custodito anche un molare del Santo, proveniente da Salerno. Molto interessanti: la Biblioteca, il Presepe artistico, ed il Museo, con testimonianze sulla devozione a S. Matteo ed ex voto. Il Santo viene festeggiato il 21 settembre. A 6 km dalla cittadina, il Santuario di S. Maria di Stignano, dove è venerata una statua bizantina della Madonna in trono con il Bambino, festeggiata la prima domenica di maggio. Nei dintorni di Manfredonia, la zona archeologica di Siponto, con le belle chiese romaniche di S. Leonardo e S. Maria Maggiore.

DISTANZE DA PESCHICI
» Vico del Gargano 13 km
» Rodi Garganico 17 km
» Ischitella 19 km
» Vieste 23 km
» Cagnano Varano 37 km
» Mattinata 56 km
» Monte Sant’Angelo 59 km
» San Giovanni Rotondo 63 km
» Manfredonia 71 km
» Lesina 73 km
» San Marco in Lamis 77 km
» San Nicandro Garganico 55 km

RICHIEDI UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO SENZA IMPEGNO

"Carino e personale disponibile" - personale disponibile carino con possibilità di dormire in hotel o anche in dependance infatti ha una piccola struttura da parte dove ci sono solo le camere e poi si va a colazione , pranzo e...

CDEGI

Ariano Irpino, Italia

"Accogliente e Bellissimo" - Siamo stati una settimana quest'estate in questo hotel. La titolare molto brava e presente, accoglienza e cordialità come i figli. L'Hotel è strutturato benissimo, non è come quelli soliti...

PierMatteoFarina

Italia

Newsletter

Hai bisogno di aiuto?